Archivio tag: gennaio

Martedì 21 gennaio ore 21.15 – Serata a disposizione dei soci

 Aula “Francesco Marsili” c/o I.I.S. “A.M. Agnoletti”
Via Ragionieri, 47 – Sesto F.no (FI)

SANYO DIGITAL CAMERA


ISCRIZIONI / RINNOVI

Dal 1° gennaio è iniziata la possibilità di rinnovare la propria quota sociale, che andrà avanti fino al giorno in cui verrà indetta l’Assemblea dei Soci (metà marzo).
Il rinnovo da diritto a partecipare all’Assemblea.

I motivi per rinnovare la propria partecipazione o diventare nuovo socio e le relative modalità per poterlo fare li puoi trovare QUI.


DAL 21 febbraio AL 3 APRILE 2020

CORSO BASE DI ASTRONOMIA

per informazioni


Sabato 18 gennaio ore 15.30 – Manifestazione

c/o I.I.S. “A.M. Agnoletti” – Via Ragionieri, 47 – Sesto F.no (FI)


ISCRIZIONI / RINNOVI

Dal 1° gennaio è iniziata la possibilità di rinnovare la propria quota sociale, che andrà avanti fino al giorno in cui verrà indetta l’Assemblea dei Soci (metà marzo).
Il rinnovo da diritto a partecipare all’Assemblea.

I motivi per rinnovare la propria partecipazione o diventare nuovo socio e le relative modalità per poterlo fare li puoi trovare QUI.


DAL 21 febbraio AL 3 APRILE 2020

CORSO BASE DI ASTRONOMIA

per informazioni


Giovedì 16 gennaio ore 21.15 – Conferenza di approfondimento

 c/o Punto di Lettura “Luciano Gori” – Via degli Abeti – Isolotto (FI)

attività PL LG - gennaio

La tecnologia dell’uomo si è evoluta a tal punto che lo spazio è una frontiera che è stata conquistata. Sono ormai varie migliaia le missioni tra sonde e satelliti che sono stati inviati nello spazio e molti altri ne stanno partendo. Cosa ci aspetta l’immediato futuro? Dove si sposteranno i confini appena esplorati?


DAL 21 febbraio AL 3 APRILE 2020

CORSO BASE DI ASTRONOMIA

per informazioni


Martedì 14 gennaio ore 21.15 – Apertura biblioteca / Serata osservativa

BIBLIOTECA

Aula “Francesco Marsili” c/o I.I.S. “A.M. Agnoletti”
Via Ragionieri, 47 – Sesto F.no (FI)

biblioteca 1telescopio

Per sapere se abbiamo il libro che ti interessa puoi consultare:
– il nostro sito, sotto la voce del menu Biblioteca: questo è il link
– la pagina di ricerca del circuito SDIAF, al quale siamo affiliati: questo è il link

Si invitano soci e sostenitori a segnalare titoli di libri, naturalmente inerenti gli argomenti da noi trattati, che possano servire ad ampliare l’offerta della nostra biblioteca. Lo potete fare scrivendo a: bibliotecario@astrosaf.it. Grazie per la collaborazione.

* * * * *

In caso di maltempo la serata osservativa verrà sostituita da attività didattica in sede.
Verranno affrontati alcuni argomenti inerenti il telescopio (come si monta, la messa in stazione, i vari tipi di ottiche, la differenza tra le varie montature, ecc.), altri strumenti (astrolabio) e l’uso del software Stellarium.


DAL 21 febbraio AL 3 APRILE 2020

CORSO BASE DI ASTRONOMIA

per informazioni


Martedì 22 gennaio – Ciclo di conferenze / Conferenza di archeo-astronomia

ore 17.30 – c/o Sala Archi – Biblioteca ‘F. Buonarroti’
Viale Guidoni, 188 – Firenze

 Ciclo di conferenze
Einstein e la storia della Relativitàdi Franco Risca

buonarroti retro - gennaio - marzo


ore 21.15 – Aula Magna c/o I.I.S. “A.M. Agnoletti” –
Via Ragionieri, 47 – Sesto F.no (FI)

“Da Baratti all’Adriatico: il solstizio in un’importante direttrice viaria
dell’epoca etrusca”
 

di Giovanni Nocentini

Giovedì 17 gennaio ore 21.15 – Gruppo di studio

c/o Punto di Lettura “Luciano Gori” – Via degli Abeti – Isolotto (FI)

“Saturno e le Macchie Solari viste da Galileo”
di Leonardo Malentacchi

Con l’utilizzo di uno dei primi cannocchiali Galileo inizia a scoprire nel dettaglio gli oggetti Sistema Solare, considerazioni e intuizioni del momento che apriranno la strada alla nuova Astronomia. Raccontiamo come ha interpretato le nuove immagini del Pianeta Saturno e le macchie sul Sole mai viste prima.

Martedì 15 gennaio ore 21.15 – Apertura biblioteca / Serata osservativa

Aula “Francesco Marsili” c/o I.I.S. “A.M. Agnoletti”
Via Ragionieri, 47 – Sesto F.no (FI)

bibliotecaserata osservativa

Per sapere se abbiamo il libro che ti interessa puoi consultare:
– il nostro sito, sotto la voce del menu Biblioteca: questo è il link
– la pagina di ricerca del circuito SDIAF, al quale siamo affiliati: questo è il link

Si invitano soci e sostenitori a segnalare titoli di libri, naturalmente inerenti gli argomenti da noi trattati, che possano servire ad ampliare l’offerta della nostra biblioteca. Lo potete fare scrivendo a: bibliotecario@astrosaf.it. Grazie per la collaborazione.

* * * * *

In caso di maltempo la serata osservativa verrà sostituita da attività didattica in sede.
Verranno affrontati alcuni argomenti inerenti il telescopio (come si monta, la messa in stazione, i vari tipi di ottiche, la differenza tra le varie montature, ecc.), altri strumenti (astrolabio) e l’uso del software Stellarium.


Martedì 8 gennaio ore 21.15 – Conferenza di astronomia

Aula Magna c/o I.I.S. “A.M. Agnoletti”
Via Ragionieri, 47 – Sesto F.no (FI)

“L’astronomia nell’arte”
del Dott. Emiliano Ricci

893px-Giotto_di_Bondone_-_No._18_Scenes_from_the_Life_of_Christ_-_2._Adoration_of_the_Magi_-_WGA09195
Giotto – L’adorazione dei Magi – Cappella degli Scrovegni (Padova)

L’arte ha spesso rivolto il suo interesse verso soggetti tratti dall’osservazione del cielo. Nell’antichità, Urania, la musa dell’astronomia, è stata spesso citata o rappresentata insieme alle altre muse come esempio di una disciplina in cui scienza e arte si fondono in un insieme rappresentativo della cultura.

La Divina Commedia è un illustre esempio di rappresentazione artistica della Cosmologia. D’altro canto, i disegni di Galileo sui monti della Luna sono contemporaneamente una rappresentazione artistica e scientifica.

Ma anche gli astronomi hanno trovato una loro collocazione pittorica in celebri quadri, come è il caso di Ipazia nel quadro sulla Scuola di Atene di Raffaello, di Giordano Bruno nella famosa scultura a Campo dei Fiori a Roma o degli astronomi in genere, come nel quadro del pittore belga Paul Delvaux.

In questa conferenza discuteremo gli aspetti scientifici di diversi fenomeni astronomici, confrontandoli con le rappresentazioni che pittori, scultori o scrittori hanno usato per la loro descrizione, e parallelamente cercheremo di capire come l’osservazione del cielo e la sua comprensione abbiano influenzato le rappresentazioni artistiche nel corso dei secoli.