Archivio della categoria: Conferenza Archeo-astronomia

Martedì 24 luglio ore 21.15 – Conferenza di archeo-astronomia

Aula Magna c/o I.I.S. “A.M. Agnoletti” – Via Ragionieri, 47
Sesto F.no (FI)

“Integrazione antropologica allo studio dei siti di S. Lorenzo al
Caprione (Lerici-La Spezia) e del Sasso del Regio (Casentino-AR)  ”
di Giovanni Nocentini

La presente relazione fa riferimento a quella di Enrico Calzolari sulla correlazione dei siti di S. Lorenzo al Caprione e del Sasso del Regio e presenta i risultati di una indagine di carattere antropologico sui culti e riti della fertilità che potevano interessare i due siti in età arcaica.

In particolare, essa prende in esame il territorio attorno al Sasso del Regio e per estensione tutto l’Alto Casentino, essendo la vallata ricca di emergenze archeologiche e residui pagani, che sopravvivono anche in leggende, usanze, rituali e credenze religiose.


DONA IL TUO 5 per mille ALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE

come fare?

Il tuo aiuto ci permetterà di acquistare un telescopio adatto per l’osservazione del Sole

Martedì 29 maggio ore 21.15 – Conferenza di archeo-astronomia

Aula Magna c/o I.I.S. “A.M. Agnoletti” – Via Ragionieri, 47
Sesto F.no (FI)

“La luce dei solstizi nelle chiese romaniche toscane”
di Simone Bartolini

portecieloev

È noto che le chiese romaniche sono orientate con l’abside verso la levata del sole, meno conosciuti sono i particolari orientamenti che può assumere una chiesa romanica verso il sorgere del sole dei solstizi e le relative illuminazioni.

Su 383 chiese romaniche toscane prese in esame, 40 sono orientate in correlazione ai solstizi, inoltre in alcune chiese il sole crea un sentiero di luce al centro della navata nel giorno del solstizio d’estate e si verificano illuminazioni dell’abside, dell’altare e della cripta.

Queste chiese orientate verso i solstizi sembra che riprendano le antiche credenze platoniche e pitagoriche che consideravano i momenti dei solstizi come “porte del cielo”, ovvero il solstizio d’estate la “porta degli uomini” e il solstizio d’inverno la “porta degli dei”. Nelle chiese orientate al solstizio d’inverno la prima luce dell’alba arriva ad illuminare la zona della porta di accesso alla chiesa, invece nelle chiese orientate verso l’alba del solstizio d’estate, la luce del tramonto del solstizio d’inverno, che passa attraverso l’occhio o le monofore di facciata, illuminerà la zona absidale.


DONA IL TUO 5 per mille ALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE

come fare?

  Il tuo aiuto ci permetterà di acquistare un telescopio adatto per l’osservazione del Sole

Martedì 27 marzo – Conferenza di archeo-astronomia

Aula Magna c/o I.I.S. “A.M. Agnoletti” – Via Ragionieri, 47 – Sesto F.no (FI)

“Il Sasso del Regio in territorio di Stia, in Casentino”
del prof. Enrico Calzolari

sasso del regio

Quali collegamenti possiamo trovare tra i due siti archeo-astronomici: S. Lorenzo Al Caprione (Lerici – La Spezia) e del Sasso del Regio (Casentino – Arezzo)? In termini di antropologia culturale risultano importanti, in  termini del Teorema di Bayes sulle probabilità composte, le sovrapposizione di vari elementi.

Evento S.A.F. – Martedì 16 maggio ore 21.15 – Conferenza di archeo-astronomia

Aula Magna c/o I.I.S. “A.M. Agnoletti” – Via Ragionieri, 47 – Sesto F.no (FI)
Presentazione del libro:
“Le Porte del cielo, percorsi di luce nelle chiese romaniche toscane”
di Simone Bartolini

portecieloev

Il volume nasce dalla necessità di ritrovare qualcosa di speciale, da troppo tempo caduto nell’oblio, all’interno delle chiese romaniche, ovvero il simbolismo più profondo che i primi cristiani attribuivano alla luce, in particolare nel giorno di Pasqua o in momenti come l’alba e il tramonto dell’equinozio di primavera e dei solstizi.
Di tutte le chiese misurate ne vengono presentate e documentate 44 con illuminazioni particolari, quasi tutte scoperte dall’autore. Qui i fasci luminosi che rischiarano i luoghi più sacri come la cripta, l’altare e la zona absidale della chiesa, simboleggiano la presenza tangibile del Cristo nel tempio a Lui dedicato: luogo privilegiato d’incontro tra Dio e l’Uomo.

 

Evento S.A.F. – Martedì 22 novembre ore 21.15 – Conferenza di archeo-astronomia

c/o Aula Magna I.I.S. “A.M. Agnoletti” – Sesto F.no (FI)

“L’astronomia della Basilica di San Francesco in Assisi” di Giovanni Nocentini

1280px-assisi_san_francesco_bw_2

La relazione illustra il metodo di ricerca condotto per il rilevamento dell’orientamento astronomico della Basilica di San Francesco che si trova in Assisi e di conseguenza spiega i motivi dell’orientamento che hanno ispirato chi ha progettato l’edificio, nel contesto storico dell’epoca di fondazione e dell’intero messaggio basilicale. Si sofferma inoltre su alcuni simboli presenti all’interno della Basilica, coerenti anche con la scelta dell’orientamento.


La Società Astronomica Fiorentina ONLUS
organizza dal 18 gennaio al 22 febbraio 2017
presso la Villa Arrivabene – P.za L. B. Alberti 2/A – Quartiere 2 – FIRENZE
un CORSO DI ASTRONOMIA DI BASE

per info: presentazione Corso Base di astronomia

Evento S.A.F. – Martedì 24 maggio ore 21.15 – Conferenza di archeo-astronomia

Aula Magna c/o I.I.S. “A.M. E. Agnoletti” – Sesto F.no (FI)

Presentazione del libro

santa maria novella

“I fori gnomonici di E. Danti in Santa Maria Novella – La misura del tempo nella
Firenze di Cosimo I: l’anno tropico e la misura impossibile di E. Danti”

di Simone Bartolini


DONA IL TUO 5 PER MILLE ALLA
SOCIETA’ ASTRONOMICA FIORENTINA ONLUS

per info: vedi la pagina